Il Trentino e la moto: la Val Badia sulle due ruote

22 Agosto 2019

Per gli appassionati delle due ruote – e per chi vuole scappare dal caos della città anche solo per qualche giorno – la motocicletta è un mezzo ideale per raggiungere luoghi stupendi e incontaminati, specialmente nelle valli e nelle montagne del Trentino.

 

Scegliete la giusta stagione
Non esistono delle regole fisse da seguire, ma ricordate che non state viaggiando in macchina! Senz’altro i più temerari potranno decidere di muoversi anche durante il periodo invernale, ma per una maggiore sicurezza e per godersi appieno il sole e il verde smeraldo del paesaggio, vi consigliamo di evitare il periodo delle vacanze di Ferragosto. Non solo il clima sarà decisamente più mite, ma eviterete anche scomode code di turisti e di pullman. Le strade tortuose, i saliscendi e i panorami da cartolina saranno molto più apprezzabili in primavera o nel mese di Settembre, e sarete in grado di divertirvi molto di più nella guida.

 

Dove andare e cosa vedere
Tutto dipende da quanto tempo avete a disposizione, dalla vostra esperienza e da quanto lontano siete disposti a spingervi, le possibilità però sono pressoché infinite! Il Trentino-Alto Adige è una regione ricchissima dal punto di vista culturale e paesaggistico, dunque la scelta spetta a voi.


Uno dei percorsi più suggestivi per il moto turismo in Trentino è il giro dei laghi delle Dolomiti. Se volete partire e tornare a Trento, questo percorso di circa 340 Km vi farà restare senza fiato sin dall’inizio, e potrete comodamente affrontarlo nell’arco di una sola giornata. La prima destinazione è il Lago di Tenno, le cui acque turchesi contrastano perfettamente con il verde dei boschi circostanti. Spingendosi ancora più a nord – fino al Lago di Tovel – potrete fermarvi e visitare la “Casa del Parco” con le sue foto, testi didattici, illustrazioni, film e dimostrazioni sonore. Passati poi i paesaggi pittoreschi del Lago di Santa Giustina, con la sua diga di 152 m, valicate il Passo della Mendola per passare il Lago di Levico e di Caldonazzo, fino ad arrivare al Lago di Lavarone, un luogo che per via della sua bellezza mozzafiato veniva frequentato persino dalla borghesia viennese della belle epoque – e se proprio non resistete, potrete sempre fare un tuffo nelle sue acque cristalline!

Non preoccupatevi invece se siete alla ricerca di un’esperienza ancora più rilassante. In due ore e mezza potrete percorrere i 107 Km della famosa Strada del vino dell’Alto Adige. Partendo da Bolzano, dopo solo una ventina di chilometri, potrete giungere a Caldaro e sorseggiare il Traminer aromatico (Gewürztraminer in tedesco): un vino bianco conosciuto in tutta Europa per il suo gusto molto particolare.

Per i bikers più esperti, invece, un percorso di 300 Km a più di 2000 m di altitudine vi porterà alla scoperta delle Dolomiti, patrimonio dell’Unesco. Da Canazei, ci si immerge subito nelle celebri curve del Passo Sella, uno tra i più apprezzati dai motociclisti italiani (e non solo). Procedete verso Passo Valparola e Falzarego fino a Passo Giau, considerato un vero gioiello del motociclismo delle Dolomiti per l’imponenza delle sue montagne rocciose. Alleghe, Monte Civetta e Agordo sono solo alcune delle tappe che vi ricondurranno infine al punto di partenza.

 

I dettagli per un’esperienza perfetta
Pianificate accuratamente il vostro percorso, ricercando attentamente le officine sparse in tutta la regione qualora aveste bisogno di assistenza, e fermatevi nei numerosi rifugi sparsi nelle valli per gustare l’ottima cucina rustica tipica del Trentino.
Se invece avete bisogno di un consiglio o semplicemente non sapete come pianificare il vostro percorso, noi dell’Hotel Olympia siamo sempre a vostra disposizione. Utilizzate il nostro hotel nel cuore delle Dolomiti come perfetto punto di partenza, lasciatevi trasportare dalla strada e non rimarrete mai delusi!

 

 

Share

Contattaci

e prenota la tua vacanza a San Vigilio di Marebbe

Str. Valiares 40
I-39030 S.Vigilio di Marebbe
Tel. +39 0474 50 10 28
Fax +39 0474 50 13 81
info@olympiahotel.it